logo-rgb-neg_iuraecon advisor

Bando TecnoNidi Regione Puglia

TecnoNidi: una nuova frontiera per l’Innovazione e lo Sviluppo delle Start-up e Piccole Imprese in Puglia

In un contesto imprenditoriale in costante evoluzione, la misura TecnoNidi emerge come un catalizzatore fondamentale per le start-up innovative e le piccole aziende situate nel territorio della Regione Puglia, ambiziose di navigare le acque dell’innovazione tecnologica. Questo programma offre una preziosa opportunità per le imprese che intendono avviare o espandere i loro piani di investimento in ambiti tecnologicamente avanzati, abbracciando settori che spaziano dall’aerospazio all’agroalimentare, dall’energia sostenibile alla salute, fino a includere l’ambito delle comunità digitali, creative e inclusive.

Chi può partecipare?

Possono richiedere l’agevolazione imprese riconducibili ad una delle seguenti tipologie:
a) regolarmente costituite ed iscritte al registro delle Start-up innovative istituito ai sensi del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito in Legge n. 221 del 18/12/2012;
b) che hanno sostenuto costi di ricerca e sviluppo che rappresentino almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione dell’aiuto oppure, nel caso di una start-up senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell’esercizio finanziario in corso, come certificato da un revisore dei conti esterno, ovvero poter dimostrare attraverso una valutazione eseguita da un esperto esterno, che in un futuro prevedibile svilupperà prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dell’arte nel settore interessato e che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale ;
c) possono dimostrare di rientrare in una delle previsioni di cui alle lettere c) e d) del punto 80 dell’art. 2 del Regolamento UE 651/2014 e smi

Un panorama di agevolazioni unico

TecnoNidi si distingue per la sua capacità di supportare finanziariamente le aziende attraverso un ampio ventaglio di agevolazioni. Con una dotazione finanziaria che prevede l’erogazione di contributo a fondo perduto fino all’80% degli investimenti ammissibili, fino a un massimo di 200.000 euro, e fino all’80% delle spese di 80.000 euro, stabilisce un solido terreno per le imprese che mirano a crescere e innovare.

Cosa finanzia TecnoNidi? Investimenti e costi operativi: ecco quali sono ammessi

Il programma accoglie una vasta gamma di spese. Per quanto riguarda gli investimenti, sono inclusi l’acquisto di macchinari, impianti di produzione, attrezzature varie e arredi, nonché investimenti in attivi immateriali come software e trasferimento di tecnologie. Per i costi di funzionamento, invece, si considerano ammissibili le spese per personale dipendente, locazioni, utenze, polizze assicurative, canoni per servizi digitali e molto altro, con un occhio di riguardo verso le attività che promuovono l’innovazione e lo sviluppo tecnologico.

Per investimenti:
• macchinari, impianti di produzione e attrezzature varie, arredi, nonché automezzi nei casi in cui gli stessi siano di tipo commerciale, purché dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni;
• opere edili e assimilate;
• le spese in attivi immateriali legate ad investimenti in software, trasferimento di tecnologie mediante acquisizione di licenze di sfruttamento o di conoscenze tecniche brevettate o non brevettate.

Per costi di funzionamento:
• personale dipendente altamente qualificato, con vincolo di subordinazione;
• locazione di immobili;
• utenze;
• polizze assicurative;
• canoni ed abbonamenti per l’accesso a banche dati, per servizi software, servizi “cloud”, servizi informativi, housing, registrazione di domini Internet, servizi di posizionamento sui motori di ricerca, acquisto di spazi per campagne di Web Marketing, Keywords Advertising, Social, Brand Awareness e Reputation;
• servizi di personalizzazione di siti Internet;
• servizi di consulenza in materia di innovazione;
• servizi di sostegno all’innovazione;
• servizi di consulenza finalizzati all’adozione ex novo di un sistema di gestione ambientale, di certificazione di prodotto, di gestione della responsabilità sociale di impresa e di rendicontazione etico-sociale, rispondenti a standard internazionali;
• locazione e allestimento dello stand in occasione della partecipazione ad una fiera specializzata.

Un’opportunità per le Start-up Innovative

TecnoNidi si rivolge in particolare alle start-up innovative e alle piccole imprese che hanno dimostrato un impegno nei confronti della ricerca e dello sviluppo, rappresentato da costi in R&S pari almeno al 10% del totale dei costi di esercizio in uno dei tre anni precedenti. Un’attenzione particolare viene data alle imprese che hanno ottenuto il riconoscimento del Seal of Excellence nell’ambito del Programma Strumento PMI “Orizzonte 2020” della Commissione europea.

SCADENZADa definire in base alle specifiche del bando e alle eventuali proroghe annunciate.
SOGGETTO EROGANTERegione Puglia, in collaborazione con enti finanziatori e partner tecnologici dedicati all’innovazione e allo sviluppo delle imprese.
DENOMINAZIONETecnoNidi – Agevolazioni per Start-up Innovative e Piccole Imprese in Puglia.
DESCRIZIONEProgramma di sostegno finalizzato a promuovere lo sviluppo tecnologico e l’innovazione nelle start-up e nelle piccole imprese pugliesi. TecnoNidi mira a facilitare l’accesso a finanziamenti vantaggiosi per sostenere investimenti in macchinari, tecnologie avanzate, sviluppo di software, e spese operative connesse all’innovazione e alla crescita imprenditoriale.
BENEFICIARIStart-up innovative e piccole imprese con sede in Puglia che hanno sostenuto costi in ricerca e sviluppo pari almeno al 10% dei costi di esercizio in uno dei tre anni precedenti o che hanno ottenuto il Seal of Excellence nell’ambito di “Orizzonte 2020”. Le aziende devono essere impegnate in settori quali aerospazio, beni strumentali, trasporti, salute, ambiente, energia sostenibile, farmaceutico, agroalimentare, comunità digitali, creative e inclusive, e innovazione sociale.
CONTRIBUTO/AGEVOLAZIONEL’agevolazione prevede il finanziamento fino all’80% degli investimenti ammissibili, con un importo massimo di 200.000 euro, e fino all’80% delle spese di funzionamento ammissibili, fino a un limite di 80.000 euro. Gli investimenti ammessi comprendono l’acquisto di macchinari, attrezzature, software, e altri beni immateriali, mentre le spese operative coprono personale, locazioni, utenze, servizi digitali e consulenze specialistiche. L’importo complessivo del progetto deve variare tra 25.000 e 350.000 euro, suddiviso tra costi di investimento (massimo 250.000 euro) e costi di funzionamento (massimo 100.000 euro).

 

  //RESTIAMO IN CONTATTO  

Per approfondire

Se vuoi maggiori informazioni o vuoi una consulenza personalizzata compila il form e verrai contattato.

Compila il modulo di contatto con tutte le informazioni necessarie, saremo lieti di risponderti per fissare un incontro in presenza o online.

Iuraecon Advisors è uno studio professionale di Commercialisti ed Avvocati con sede ad Aversa e Napoli.
Svolgiamo attività di consulenza in materia legale, fiscale,
tributaria e commerciale.