logo-rgb-neg_iuraecon advisor

Le Nuove Frontiere degli Aiuti De Minimis: Regime e Limiti Rivisti nel 2024

Il regime de minimis, con le nuove disposizioni introdotte dai Regolamenti UE 2831/2023 e 2832/2023 del 2024, presenta diverse novità significative.

Questi regolamenti sostituiscono quelli precedenti del 2013 e sono stati pubblicati con l’obiettivo di regolare gli Aiuti De Minimis. Di seguito, riassumo le principali modifiche e novità:

  1. Definizione degli Aiuti De Minimis: Gli Aiuti De Minimis sono aiuti di stato che consistono in un trasferimento di risorse pubbliche verso i contribuenti che ne hanno diritto, secondo determinate condizioni. Non è necessario che tali aiuti si traducano necessariamente in vantaggi economici monetari; possono anche includere crediti d’imposta, locazioni a prezzi favorevoli, garanzie gratuite o a condizioni vantaggiose rispetto al mercato.

  2. Restrizioni alla concessione degli Aiuti di Stato: Gli Stati membri dell’UE non possono concedere aiuti alle imprese senza l’approvazione preventiva dell’UE, in conformità al trattato TFUE.

  3. Aumento dei massimali degli Aiuti De Minimis: Il massimale che un’impresa unica può ricevere per gli Aiuti De Minimis nei tre anni è stato aumentato da € 200.000 a € 300.000, a partire dal 01/01/2024. Per i servizi di interesse economico (SIAG), il limite è stato aumentato da € 500.000 a € 750.000 nello stesso periodo.

  4. Abolizione del limite per il settore degli autotrasporti: Il limite di € 100.000 su base triennale per il settore degli autotrasporti è stato abolito, permettendo alle imprese di beneficiare dei limiti generali sopra indicati a partire dal 01/01/2024.

  5. Validità delle modifiche ai limiti: Le modifiche ai limiti degli Aiuti De Minimis sono state introdotte il 01/01/2024 e saranno in vigore fino al 31/12/2030. Tuttavia, il settore agricolo e della pesca è escluso da tali modifiche.

  6. Triennio di riferimento: Il nuovo regolamento fa riferimento al triennio “solare” anziché al triennio in termini di esercizi finanziari. Ciò significa che il calcolo degli aiuti concessi avviene su un periodo di tre anni solari a partire dalla data di concessione dell’aiuto.

  7. Obblighi di comunicazione degli aiuti ricevuti: A partire dal 01/01/2026, le imprese sono tenute a registrare gli aiuti ricevuti in un registro centrale appositamente istituito.

Queste novità rappresentano un importante aggiornamento nel quadro normativo degli Aiuti De Minimis, offrendo maggiore flessibilità e opportunità per le imprese nell’accesso a tali aiuti, mentre allo stesso tempo introducono misure per garantire una maggiore trasparenza e controllo nell’assegnazione e comunicazione degli stessi.

  //RESTIAMO IN CONTATTO  

Per approfondire

Se vuoi maggiori informazioni o vuoi una consulenza personalizzata compila il form e verrai contattato.

Compila il modulo di contatto con tutte le informazioni necessarie, saremo lieti di risponderti per fissare un incontro in presenza o online.

Iuraecon Advisors è uno studio professionale di Commercialisti ed Avvocati con sede ad Aversa e Napoli.
Svolgiamo attività di consulenza in materia legale, fiscale,
tributaria e commerciale.